Articoli

Come mantenere forte il nostro sistema immunitario

Il nuovo coronavirus allarma e fa paura, perché non sembra esserci un rimedio o un vaccino, al momento. Quindi, diventa ancor più di fondamentale importanza rimanere in salute, mantenere forte il sistema immunitario e diminuire il più possibile la possibilità di essere aggrediti da virosi incluso il Covid-19.

Quando siamo in buona salute, il nostro sistema immunitario è forte e non ci ammaliamo quasi mai. Si è scritto tanto sul nuovo coronavirus e molto c’è da scrivere: cos’è e come si trasmette, o i suoi sintomi. Ma non in questo articolo, in cui invece parliamo di come usare al meglio le medicine naturali, gli alimenti e le altre pratiche naturali che si possono adottare regolarmente per rimanere nella migliore salute e forma possibile, allo scopo di renderci il più possibile immuni a virus e ad altri agenti patogeni.

Per stare bene c’è bisogno di ossigeno, inutile girarci intorno. Dobbiamo far fluire molto ossigeno attraverso il nostro corpo. Bisogna respirare profondamente, aria fresca, sempre, quando possibile, far scorrere l’ossigeno nel sangue. Anche lo stretching o lo yoga sono molto di aiuto e si rivelano amici della nostra salute, per il nostro aspetto e per la flessibilità ossea e muscolare.

Stretching e yoga fanno circolare il sangue nei muscoli, nelle articolazioni, e nelle altre parti del corpo, portando loro molti più nutrienti, ossigeno, cellule staminali e tutti i benefici apportati dall’irrorazione sanguigna. Anche l’inversione del corpo a testa in giù è molto benefica per il cervello, facendo che il sangue fluisca direttamente nella nostra testa (se non si soffre di pressione alta, altrimenti è sconsigliato).

L’alimentazione

L’altro aspetto dell’essere sano è l’alimentazione. Bisogna mangiare bene, non tanto. Mangiare cibi nutrizionalmente densi, puliti, naturali e aggiungere anche integratori ed erbe naturali. Frutta e verdura biologica, fresca, locale, frullati, cereali, legumi, noci e semi germogliati, tofu, uova biologiche del contadino, grassi buoni come quello dell’avocado, olio extravergine di oliva, olio di cocco, olio di semi di chia…

Cibi e bevande fermentate, come kimchi, crauti, kefir d’acqua, kombucha e yogurt fatti in casa, superfoods verdi come spirulina, clorella, moringa, succhi di erba di grano o in polvere, proteine in polvere di alta qualità, come proteine della canapa, piselli, riso e ovviamente bere acqua purificata e strutturata di alta qualità.

Erbe e radici

Ci sono anche erbe e radici che aiutano a combattere e a prevenire le infezioni virali e che possono aiutare il tuo sistema immunitario a rimanere forte. Si va dagli alimenti-medicinali facilmente reperibili come aglio crudo, zenzero, cipolle, pepe di cayenna, agli estratti di foglie di olivo, che ha quattro volte più antiossidanti del tè verde, ed è stato dimostrato più volte in molti studi diversi di essere un antivirale molto potente, antibatterico e antifungicida. Può avere anche un effetto significativo nell’abbassare la pressione sanguigna che potrebbe non essere gradito a tutti.

Oli essenziali

Si può fare uso di oli essenziali come l’origano, chiodi di garofano, menta, eucalipto, timo, e tanti altri, che sono dimostrati in molti studi di essere dei potenti antivirali. Molti oli essenziali possono essere assunti anche internamente, ma solo una o poche gocce, e a proprio rischio – magari consultando prima un medico o un fitoterapeuta. Si possono anche inalare gli oli essenziali attraverso un diffusore di aromi, o semplicemente mettere alcune gocce in acqua calda e inalare i vapori.

Vitamine

È stato dimostrato che le alte dosi di vitamina C sono molto antivirali. La vitamina C naturale è molto più raccomandata, poiché ha il suo equilibrio naturale di tutti i composti attivi che agiscono sinergicamente e non acidifica il corpo. Si possono assumere dosi molto elevate, anche un grammo di vitamina C più volte al giorno. Allo stesso tempo è necessario bere molti liquidi.

Minerali

Zinco, selenio e iodio sono anche noti per essere molto importanti per un sistema immunitario sano, così come il magnesio e il calcio, e la giusta quantità di sale e potassio. È consigliato anche bere un po’ di acqua di cocco per un’integrazione perfetta di minerali elettroliti, caricata con potassio, calcio e magnesio.

Possono risultare utili i multi vitaminici naturali, a causa della scarsità di modi e metodi moderni di coltivazione e dell’esaurimento delle sostanze nutritive del suolo. È comunque consigliato assumerli per coprire tutti i micronutrienti di base, vitamine e minerali. Potrete stare bene anche senza, ma probabilmente starete ancora meglio usandoli.

Fungli medicinali

Molto noti per migliorare le capacità del sistema immunitario sono anche i funghi medicinali, come il reishi, il chaga, il cordyceps, la criniera di leone e altri. Essi contengono molti polisaccaridi che sono come elementi costitutivi del funzionamento delle cellule del nostro sistema immunitario. In più ci danno energia, disintossicano, purificano il sangue, sono antitumorali, regolano lo zucchero sanguinio, migliorano le condizioni cardiovascolari, e altro.

Digiuno e sonno

Anche il digiuno, o il digiuno intermittente sono benefici. Non c’è bisogno di mangiare tutto il tempo. Stimolerete il vostro sistema immunitario e l’autofagia, quando sarete nel vostro stato di digiuno. E ha molti più benefici curativi. Disintossica, dà al corpo e all’apparato digerente una pausa, usa l’energia per guarire e riposare. Una buona regola è bere liquidi per tutto il giorno, e mangiare un solo pasto soddisfacente alla sera, una volta alla settimana.

Dormire abbastanza e bene, è anche molto importante per mantenere alta la nostra immunità, per disintossicarsi e rigenerarsi, crescere e molto altro ancora.

Sauna e attività fisica

La sauna, è molto benefica per il sistema immunitario, per disintossicarsi e per sentirsi bene in generale. Alcuni studi hanno denotato come le persone che vanno in sauna hanno il 40% in meno di mortalità per qualsiasi causa. In questi tempi di Coronavirus può essere difficile trovare un modo di andare in sauna, ma se ne avete la possibilità, sfruttatela bene.

PROMEMORIA > Potresti leggere altri approfondimenti nelle categorie salute e rimedi naturali

Attività fisica: è consigliatissimo e super benefico accelerare il battito del cuore considerevolmente almeno alcune volte la settimana, preferibilmente ogni giorno. È uno dei fattori fondamentali per mantenere il sistema immunitario in forma. Darà modo al corpo di far circolare il sangue tanto di più, creare endorfine e anandamida per farci sentire felici, stimola la produzione degli ormoni di crescita e ringiovanimento…

Si può scegliere qualsiasi attività fisica, dal correre, andare in bici o nuotare, al sollevamento dei pesi e altre attività più intense che stimoleranno la crescita dei muscoli, seppure in spazi chiusi o su un balcone. E alla fine, un piccolo consiglio per esporsi meno alle virosi: applicare un po’ di olio essenziale intorno alle narici quando si va in luoghi pubblici, oltre ad adottare sistemi di protezione personali che già si conoscono, come per esempio l’uso di mascherine e l’igiene delle mani.

Scopri i migliori integratori per il sistema immunitario su Amazon.it

È vero che lo Zenzero è la più antica droga dell’amore?

Lo zenzero, conosciuto per essere l’antica droga dell’amore, è una pianta che appartiene alla tradizione orientale da secoli. E’ uno stimolante generale conosciuto da molto tempo dalla farmacopea cinese per lottare contro l’affaticamento, l’astenia e l’impotenza.

È anche conosciuto per le sue proprietà stomachiche e quindi utilizzato nella digestione difficile ed in caso di aerofagia, ma anche nelle diete dimagranti. Infine, viene utilizzato in caso di nausea e nella prevenzione delle chinetosi. E’ indicato nella prevenzione del mal d’auto, mal di mare e molto altro. Ma anche nelle nausee da farmaci, da chemioterapici, antibiotici…

Stimola i normali movimenti dello stomaco e dell’intestino, esplicando anche un effetto antinausea e antivomito, probabilmente per l’azione a livello del sistema nervoso centrale sui recettori per la dopamina e la serotonina. Una volta assorbiti, i principi attivi dello zenzero presentano una buona attività antinfiammatoria e per questi motivo gli estratti della pianta sono stati recentemente utilizzati anche in preparati ad attività antireumatica, come le fibromiositi e osteoartriti.

Pianta erbacea perenne appartenente alle zingiberaceae e originaria dell’estremo oriente, ma da tempo largamente coltivata nella fascia tropicale e subtropicale. È dotata di un rizoma carnoso e ramificato in cui si concentrano i principi attivi. Le numerose molecole ad azione attiva dello zenzero sono responsabili delle sue innumerevoli proprietà benefiche.

Uno dei principi contenuti nello zenzero, cioè l’acido 6-gingesulfonico, ha un’attività antiulcera. Le proprietà antiossidanti e antinfiammatorie sono probabilmente dovute ai composti fenolici contenuti nella pianta. Tra le attività farmacologiche che sono state dimostrate, oltre a quelle sopra citate, ci sono attività antitumorali e antivirali.

Come si usa? Quale parte? In che dosaggi?

Innanzitutto va detto che lo zenzero compare negli scritti di Confucio e che per gli indiani e i cinesi è il viagra naturale. Le preparazioni derivate dalla radice sono generalmente sotto forma di estratti e tinture e possono essere acquistate in farmacia e nelle erboristerie. Lo zenzero può essere assunto anche in capsule, compresse o come infuso e tintura madre. E può anche essere masticata la radice fresca. Va sottolineato che l’estratto di zenzero può essere responsabile di fenomeni irritativi gastroduodenali. Può aumentare l’attività di anticoagulanti orali, dei farmaci antinfiammatori e degli antiaggreganti piastrinici.

Le reazioni allergiche allo zenzero in generale inducono eruzioni e, nei soggetti sensibili, lo zenzero può causare mal di stomaco, gonfiore, produzione di gas, specialmente se assunto sotto forma di polvere, ma sono rare. Lo zenzero fresco, se non ben masticato, può causare blocco intestinale, e gli individui che hanno manifestato ulcere, infiammazioni all’intestino, o blocchi intestinali, potrebbero reagire malamente a quantità considerevoli di zenzero fresco.

Lo zenzero è controindicato in gravidanza e durante l’allattamento. La posologia consigliata va da 0,5 a 2 grammi di estratto secco di radice, titolato in gliceroli minimo 4%, in dose unica o suddivisa durante il giorno. Come infuso o come decotto va usato alla dose che va da 0,25 a 1 grammo in 150 ml di acqua bollente per tre volte al giorno. Come tintura madre si va da 1,25 a 5 millilitri per tre volte al giorno di una tintura.

Se si usa un estratto fluido da 0,25 a 1 millilitro di un estratto. Gli inglesi amano creare una bevanda a base di tè verde, mango e zenzero, che serve a proteggere lo stomaco dall’acidità ed è una vera miniera di antiossidanti, sicuri alleati contro i radicali liberi e l’invecchiamento precoce. Per questa bevanda bisogna preparare due tazze di tè verde, che si lasciano raffreddare e si ripongono in frigorifero per circa mezz’ora. Dopodiché si frulla il mango precedentemente tagliato a pezzi, con un cucchiaio di zenzero tagliato fine o mezzo cucchiaino in polvere e si aggiungono le due tazze di tè. Per dolcificare, si usa un cucchiaino di miele.

PROMEMORIA > Potresti leggere altri approfondimenti nelle categorie salute e rimedi naturali

Studi recenti hanno riportato in auge la ricetta a base di aglio e limone. In questo caso, chi vuol optare per questo preparato deve avere a portata di mano 5 limoni interi da agricoltura biologica, 20 spicchi d’aglio e 1 litro e mezzo di acqua. Lavate i limoni in acqua calda e tagliateli a pezzettini senza togliere la buccia.

Acquistateli biologici, mi raccomando: la buccia degli agrumi ha ancora più benefici della polpa, ma se il frutto non è di coltivazione biologica potrebbe contenere tracce di pesticidi che comprometterebbero i risultati di questa cura. Sbucciate l’aglio e tagliatelo a metà. Mettere il tutto nel mixer o in frullatore e tritare fino ad ottenere una purea.

Scaldate 1 litro d’acqua, quindi versare la purea e fare bollire per pochi secondi mescolando bene. Lasciate riposare tre giorni in frigorifero. Trascorso il periodo di riposo, filtrate il contenuto dei tre flaconi con un colino o garza e poi rimettete il composto in frigorifero.

Dopo tre settimane, chi lo usa regolarmente sostiene di aver notato una rigenerazione del proprio corpo. I primi giorni assumete un cucchiaio di questo preparato mezzora prima dei tre pasti principali della giornata. Se il vostro corpo reagisce bene, senza effetti collaterali, aumentate la dose a due cucchiai di mezzora prima dei tre pasti principali della giornata.

Progressivamente, aumentate la dose fino ad arrivare a un massimo di 50 millilitri di preparato tre volte al giorno, ovvero 150 millilitri ogni giorno. Il trattamento dura quaranta giorni e potete realizzarlo una volta all’anno. L’odore dell’aglio non si sentirà grazie alla presenza del limone.

Gli effetti del mix aglio e limone serve a rimuovere il calcio e grassi dal corpo e dai vasi sanguigni, rinforzare il cuore, regolare la pressione, rimuovere il colesterolo in eccesso, rafforzare fegato e reni e la loro funzione depurativa, migliorare il sonno. Calcificazione e sintomi secondari, come disturbi della vista o problemi dell’udito, diminuiscono gradualmente.

Scopri i migliori integratori di zenzero su Amazon.it